Becán

Archeologia Maya > Campeche > Campeche

Scaricalo Scaricalo Scaricalo

CatturaloCatturalo

Chiudere

Condividilo

La città maya del fosso

Il suo nome in maya significa “Precipizio formato da acqua” forse per il fosso secco che circonda i principali complessi architettonici del luogo. La sua installazione si dà nel Pré-Classico e il suo apogeo, durante tutto il periodo Classico. La sua decadenza arriva nel post-Classico.

Becán, accademicamente è classificata da alcuni ricercatori come la capitale regionale di una delle aree architettoniche più importanti dello stato di Campeche compresa nella regione Rio Bec.

La sua scoperta risale al 1934, quando Kart Ruppert e John Denison elaborarono le loro prime relazioni durante il loro tragitto in buona parte al sud della penisola, registrando luoghi Pré-colombiani per istituzione Carnegie di Washington.

Le evidenze della installazione umana a Becán rimontano all’anno 600 a.C., comunque, la sua epoca di maggior prosperità fu tra il 600 e 1000 della nostra era, quando questa città prese il ruolo di capitale regionale, dovuto alla sua posizione strategica nel centro della penisola di Yucatan.

L’accesso alla urbe aveva sette entrate: tre al nord, una a ponente, due al sud e una all’oriente, quest’ultima è la attuale entrata al sito. Nell’area circondata dal fossato,s’innalzano edifici di architettura monumentale attorno le piazze. Nella piazza dell’est si trova la imponente Struttura I, con le sue massicce torri laterali; la Struttura II, nel lato di ponente e le Strutture III y IV, entrambe con una scalinata centrale.

La Piazza Centrale rimane aperta in due settori ed è circondata dalle Strutture VIII e IX-la costruzione più Alta del sito (32 m)-, e la Struttura X, dove si conservano i resti in stucco di una maschera. La Piazza Poniente, è delimitata in un estremo, da il Juego de Pelota.

Fuori dall’area circondata del fossato esiste una gran quantità di costruzioni minori che servirono come granai, santuari, terrazze agricole, tra la altre, per la popolazione che sosteneva la dinastia del governante di Becán.

Risalta la Struttura VIII, che ha come peculiarità il suo accesso attraverso un tunnel che une due delle piazze Principali di questa città.

Il più rilevante del sito è il fossato, unico nell’area maya, che per alcuni ricercatori è testimonianza della sua attività bellica contro altre città della regione, o semplicemente una suddivisione particolare tra classi sociali, essendo l’area interna dove costruivano edifici di architettura monumentale, quella riservata all’ élite.

La zona archeologica di Becán si trova nel sud-est dello stato di Campeche.

Orario
Dal lunedì alla domenica dalle 8:00 alle 17:00
Tariffe
35 pesos
Come arrivare

Dalla città di Campeche si prende la strada verso il municipio di Champotón, da lì la strada federale 186 Escárcega-Chetumal trovando il sito al chilometro 145.

Galleria

Cartina e indirizzo

mapa
Chilometro 145 della strada Escárcega-Chetumal nello stato di Campeche