Xcalumkín

Archeologia Maya > Campeche > Campeche

Scaricalo Scaricalo Scaricalo

CatturaloCatturalo

Chiudere

Condividilo

Il miglior esempio dell’architettura Puuc dello stato di Campeche.

Il suo nome significa “suolo fertile esposto al sole”. L’insediamento si stabili in una valle nel periodo Prè-Classico, convertendosi, secoli dopo, in una città importante della regione Puuc.

Teobert Maler, riportò il sito a finali del XIX sec. e lo chiamò Xcalumkín per conoscere la prateria nella quale si trovavano la maggior parte degli edifici, anche se alcuni erano sulle colline vicine.

Il percorso lo iniziamo con l’edificio chiamato Il Palazzo dei Cilindri, che è la struttura più grande del sito, la sua facciata principale si trovava al lato sud dell’edificio sulla quale s’incontra una ampia scalinata sospesa, sotto di questa c’è un arco che facilita l’accesso alle cinque camere reali di questo settore. Il palazzo contò con dieci stanze. Nella parte inferiore si puòapprezzare un gruppo di vari cilindri alternati con greche a scalino ed è qui che fu collocata, per proteggerla, una scultura antropomorfa seduta, chiamata “la vecchia”. Il viso di questa scultura sembra sorgere da un casco o/y elmo che simulano le mandibole di un rettile.

Il Gruppo della Serie Iniziale è formato da dieci edifici. L’Edificio nord o della serie iniziale conta con tre camere reali dalle quali la a oriente è di maggior grandezza, dove si incontrò la data della serie iniziale del 750 d.C., motivo per il quale sitiamo nominando il secondo nome di questo edificio. Il Edificio sud aveva tre camere reali e solo si conserva una, nella quale spiccano tre colonne monolitiche.

A poca distanza da questo gruppo si localizza la Casa del Gran Architrave con tre camere reali e dove spicca una enorme architrave monolitica scolpita. Nel fronte si può vedere un individuo in piedi, vestito con un cappello di piume, una lancia e uno scudo circolare; nell’altro lato si vede una serie di otto cartucci in glifo fiancheggiati da visi di profilo con cappelli di piume e orecchini circolari.

Per ultimo, l’edificio sulla collina nord-est ha tre stanze, ognuna di esse con una sola entrata orientata a sud.

Xcalumkín è considerata la capitale regionale di ,perlomeno, 25 siti che si trovano attorno e uno dei siti più ricchi in epigrafia, uno dei migliori esempi dell’architettura Pucc nello stato di Campeche.

Orario
Dal lunedì alla domenica dalle 8:00 alle 17:00
Tariffe
Entrata gratuita
Come arrivare

Si localizza 85 km nord-est della città di Campeche, a est del municipio di Hecelchakán.

Galleria

Cartina e indirizzo

mapa
Si localizza a 85 km dallo stato di Campeche