Stili architettonici

Scopri le caratteristiche degli stili principali
Stili architettonici

Condividilo

Alto di Chiapas

Si caratterizza da un modellonel quale si sfruttanole parti basse dei colli per grandi piazze, così come le pareti naturali di questi sono ricoperte con barriere architettoniche che formano terrazze. In queste ultime si dispongono templi, palazzi e altari. I muri di pietra spesso sono decorati da stucchi modellati e policromati. Il sistema di terrazze e dei basamenti è di pendio-cornicione. L’apogeo corrisponde al periodo compreso tra il 400 e 900 d.C.

Chenes

A differenza dello stile Rio Bec, in quello Chenes le torri sono funzionali. Le facciate sono decorate con mascheroni e delle volte ci sono torri esenti che servono come segnali solari. Questo stile è molto simile al Rio Bec e al Puuc, giacché i tre si svilupparono durante lo stesso periodo.

Costa del Pacifico

Apogeo duranteil Tardo Preclassico anche se rimase in alcunisitifino al Classico. Si caratterizza per basamenti piramidali di terra con pendenze abbastanza inclinate.Durante il periodo Classico i basamenti cominciarono a essere ricoperti con pietra. Gli stili di questi siti soventi presentano sistemi idraulici complessi e cammini e piazze anche loro ricoperte con pietra.

Costa Orientale

Si tratta di uno stile architettonico sviluppato nelle città e insediamenti della costa Orientale della Penisola dell’Yucatan durante il periodo Postclassico. Si caratterizza da tetti piani e architravi messe nei templi, le quali sono di piccole dimensioni e i portici o entrate sono sostenuti da colonne. Un’altra caratteristica è la presenza di altari e piccoli santuari.

Maya Tolteca

Corrisponde allo stile sviluppato al Nord della Penisola dell’Yucatan, attorno al Postclassico (1000-1450 d.C.) e si caratterizza per basamenti in pendenti con bordi abbattuti. Le scalinate presentano decorazioni in argilla con teste di serpenti. I palazzi sono sale ipostile con tetto piano. Quando si tratta di colonne per i portici, si presentano sotto forma di serpente, essendo la testa, la base e i sonagli, i capitelli. A volte le colonne dei portici sono atlantiche.

Petèn

Questo stile architettonico è così definito per l’uso di pendii tipo piazzale che appoggia su una pendente corta. Gli angoli dei basamenti sono rotondeggianti, incassati o rovesciati, quello che dà una pianta a forma di stella. I basamenti erano sulla cima, avvolti con templi di spessi vani e pesanti temi vegetali o geometrici. Così come le scalinate, di solito senza argilla, sono monolitiche e fiancheggiate da mascheroni di stucco che possono essere antropomorfi o zoomorfi. È uno stile caratteristico del tardo Preclassico (300 a.C.-250 d.C.) e del primo Classico (250-600 d.C.).

Puuc

Lo stile Puuc si caratterizza per l’uso di edificazioni con molti livelli e stanze, le cui facciate sono decorate con colonne e pilastri con finali a capitelli. I paramenti sono decorati con fasce di pietra lavorata, disposte a forma geometrica e con mascheronidel Dio Chaac, i quali decorano anche gli angoli dei templi.

Rio Bec

Questo stile fu sviluppato durante il tardo Classico (550-1050 d.C.), come modificazione del Petèn. Si caratterizza per l’uso di torri decorative con scalinate impraticabili che sfociano a templi simulati. Le facciate sono decorate con tavole a scacchiera e con rappresentazioni di mascheroni nei portici.

Cronologia mesoamericana

Stili architettonici